COMPARAZIONE ARTICOLI

Hai 0 articoli in comparazione

ARTICOLI IN WISHLIST

Hai 0 articoli in lista

ARTICOLI AGGIUNTI DI RECENTE

Tot. Articoli 0

Servizio Clienti
 0549.941393
Ricerca prodotti nel Mercatino dell'usato IAM
pattumiera_spreco_alimenti_ftlia

Rubrica Giugno 2022: Guardare in prospettiva di Mirkare Manzi

 
Cerco un posto in cui sedermi e mangiarle quando vedo a poca distanza da me una persona che sta assaporando un trancio o due di pizza al taglio. Una volta finiti i miei tre frutti, mi rimane in mano la parte dei semi: praticamente nulla. Osservo distrattamente il mio “ospite”: carta della pizza, tovaglioli, borsetta di plastica. Mentre addentava la sua focaccia, un po’ di pomodoro ha deciso, a sua insaputa, di lasciargli un “ricordino” vermiglio sulla maglia. Tradotto: lavaggio imminente e detersivi. Nella pausa pranzo, in maniera spannometrica, io ho prodotto qualche grammo di rifiuti mentre lui invece più o meno mezzo chilo. Il mio invito quindi è quello di fare attenzione, di fare più attenzione ai piccoli gesti. Questo aneddoto mi permette di “entrare” in maniera più diretta sulla stagione e sulle abitudini. Mi spiego meglio: in estate cerchiamo cose più fresche, sia nel vestire che nel cibo, e con una certa facilità si tende a cambiare (e a consumare) alimenti e vestiti. Questa “necessità” (è un eufemismo) si traduce in una produzione corposa di rifiuti. Vista anche la crisi economica che stiamo attraversando – certo, sembra che il peggio sia ormai alle spalle ma il benessere che avevamo un tempo, attualmente ancora non è stato raggiunto – il mio consiglio è quello di ponderare e misurare quello che si compra, pensando “in prospettiva” (quindi se lo utilizziamo per più stagioni o più anni) o se è un capriccio del momento. Quante biciclette nuove sono tenute nei garage? Acquistate sull’onda dell’entusiasmo, utilizzate una mancata di volte se va bene e poi lasciate a prendere la polvere perché “oggi è troppo caldo”, “oggi piove”, “oggi non ne ho voglia”, “oggi sento le gambe pesanti, meglio l’automobile per spostarmi”. Si compra di tutto, e di tutto diventa un rifiuto. Idem – vista la imminente stagione balneare – per maschere, pinne e boccagli: utilizzati una mezza volta e poi lasciati in cantina, l’anno dopo scopriamo che le gomme e le plastiche si non indurite e non quindi non più utilizzabili. Quindi: quando facciamo un acquisto, pensiamoci due volte. Poi ovvio che alcune persone quello che comprano lo utilizzano sino a fine vita, ma da quello che possiamo vedere – mi riferisco ai rifiuti che ci vengono conferiti – con grande frequenza molti oggetti ci arrivano nuovi o quasi. È anche per questo motivo che nascono i mercatini: invece di portare a inceneritore o discarica qualcosa, quel “qualcosa” può avere un’ulteriore possibilità. Ce ne siamo accorti in occasione del nostro primo “air market”, quello del 21 maggio (ma ne faremo anche altri: il prossimo è l’11 giugno) e anche dai risultati del nostro “negozio e-commerce”: reimmettere in circolo un oggetto – sia esso una bicicletta o altro – vuol dire in primis acquistare a minor prezzo (ripeto, spesso gli “usati” sono pressoché “nuovi”) e poi fare un favore all’ambiente che non deve respirare lo smaltimento.
 
Tag Associati
Categorie Associate
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.
Cerca nel Blog
Calendario
settembre 2022
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Filtra per mese
Tag più popolari
Cerca nel Blog
Filtra per mese
Copyright Igiene Ambientale Management S.R.L. 2021 - All Rights Reserved - Privacy Policy - Cookie Policy | Credits
Powered by Passepartout